Agnese: Impegno per la Pace, la Nonviolenza  e la Legalità

     www.agneseginocchio.it

 

Donne Coraggio e Donne per la Pace.

 

(Le foto della manifestazione sono state realizzate da: “Andrea Pioltini” )

                                        Da sx: Silvana Fucito Donna Coraggio che saluta stringendo la mano di Agnese Ginocchio Donna per la Pace

 

La napoletana Silvana Fucito ( a sx) e la casertana Agnese Ginocchio (a dx) tra le destinatarie del titolo di Benemerenza

" Legalità è Pace"  della Dea sport onlus  di Bellona(Ce).

 

Agnese ha dedicato il Premio di Benemerenza al  "Centro disabili  Simona Carratù di Aversa( Ce)"

 

                     Foto da sx:  Silvana Fucito Donna Coraggio e Agnese Ginocchio Donna per la Pace, Benemerite del titolo Legalità e della Pace

 

 

Nella foto da sx: Agnese Ginocchio, don Luigi Merola prete anticamorra, Franco Falco presidente Ass. Dea sport onlus ed il Sindaco di Bellona dott. Giancarlo Della Cioppa Benemerito insieme ad Agnese del titolo “Legalità e Pace

 

Nella foto da sx: Franco Falco, presidente Ass. Dea sport onlus, Silvana Fucito e Agnese Ginocchio Benemerite per la “Legalità e la Pace

 

 

 

Foto premiazione Conferimento “Attestato di Benemerenza” con la seguente motivazione”Un solo obiettivo:Pace!”

Manifestazione “Legalità è Pace”15 Ottobre 2006  Bellona(Ce) promossa da Ass.Dea sport onlus di Bellona ( presidente Francesco Falco sotto a dx nella foto)

Consegna il premio- titolo ad Agnese la dott.ssa Emilia Narciso, presidente comitato provinciale Unicef(Caserta).

Dietro Agnese la giornalista e presentatrice Lucia Vagliviello.

***********

 Guarda Il titolo di Benemerenza conferito ad Agnese ( clicca su questa  scritta per aprire il documento: )

 

Bellona (Caserta)15 Ottobre2006 - Si è conclusa in maniera più che magistrale con una presenza di emerite personalità di spicco che spaziano dal panorama provinciale, regionale a quello nazionale, la sesta edizione della manifestazione "Legalità è Pace" promossa dall'associazione Dea sport onlus di Bellona (presidente Francesco Falco). Il Titolo Pace accanto a quello Legalità a differenza degli altri anni ( Legalità e altro..) è stato determinante proprio grazie alla presenza di un noto personaggio che si muove nel nostro territorio e oltre a 360° su questa grande tematica, che tra l’altro è stata proprio premiata in merito a questo suo impegno. Si tratta di Agnese Ginocchio. La manifestazione  che è parte del calendario di "Contromafie", iniziative promosse dalla provincia di Caserta, con l'intento di promuovere la cultura della legalità, ha goduto del patrocinio della Presidenza del Senato della Repubblica Italiana, Provincia di Caserta, Regione Campania, Città di Bellona, Città di Capua e Unicef. A dare il saluto iniziale il sindaco di Bellona dott. Giancarlo Della Cioppa (tra l'altro anche destinatario del titolo di Benemerenza assegnato durante la manifestazione in merito al suo enorme impegno politico). Il dibattito è stato poi aperto da  Lucia Esposito assessore provinciale alla legalità, Rosario De Julio Consigliere della Suprema Corte di Cassazione Roma, Giuliana Ruggiero Scienze del Servizio Sociale, Alessandro Di Nardo Giudice Pace di Cassino, Enrico Milani assessore provinciale all'istruzione, Michele Spina Docente Diritto Penale Militare Università “Federico II di Napoli” , don Luigi Merola prete anticamorra di Napoli( molto determinata la sua testimonianza di giovane prete a contatto cin il centro della camorra napoletana, ovvero Forcella), Silvana Fucito, Donna Coraggio presidente dell’Associazione Anticamorra "San Giovanni" Napoli, Americo Porfidia Membro Commissione Affari Sociale Camera dei Deputati, Emilia Narciso presidente comitato provinciale Unicef.

Durante la manifestazione come previsto nel programma sono stati poi assegnati i titoli di "Attestato di Benemerenza" a personaggi che in merito alle loro qualità e impegno si sono particolarmente distinti nel territorio. Come si diceva nel titolo tra i destinatari del premio benemerenza "Legalità è Pace" la presenza di Donne Coraggio impegnate per la legalità come la testimonial napoletana Silvana Fucito e Donne impegnate per la Pace come la cantautrice e testimonial casertana per la Pace Agnese Ginocchio. A consegnare il titolo di Benemerenza alla testimonial Agnese Ginocchio la giovane presidente del comitato provinciale Unicef Caserta dott.ssa Emilia Narciso, che gode il record di essere la presidente più giovane fra i comitati provinciali Unicef in Italia. Non è la prima volta che l' Unicef premia per la Pace Agnese Ginocchio. Si ricorda infatti che alcuni mesi fa anche la presidente del Comitato Unicef Campania e vice presidente del comitato Unicef Italia Margherita Dini Ciacci, rilasciò alla cantautrice casertana un importante riconoscimento in merito al suo notevole impegno per la Pace. Prima della consegna del titolo la prof.ssa Antonietta Falco(vedi foto) ha dato atto della lettura del curriculum (lo stesso per tutti i destinatari del titolo di benemerenza ) terminando con le parole: " Per questo conferiamo ad Agnese Ginocchio l' Attestato di Benemerenza con la seguente motivazione: " Un solo obiettivo: Pace(vedi foto)"!

La cantautrice per la Pace dell'alto casertano di origine matesina (Alife) grata agli organizzatori per il conferimento del titolo ricevuto, ha fatto comunicare tramite la  presentatrice e giornalista Lucia Vagliviello di voler dedicare il titolo di Benemerenza ricevuto in merito al suo impegno per la Pace al "Centro disabili Simona Carratù di Aversa(Ce), i cui rappresentanti ( sig.Vitale, Riccio e famiglie vedi foto seguente:)

 

Foto. I Rappresentanti del Centro disabili Simona Carratù Aversa(Ce) a cui Agnese ha dedicato il conferimento di Benemerenza per l’ impegno per la Pace ricevuto.

Da sx: Sign. Vitale, Agnese, Sign.ra Vitale, Pina Viola. In alto da sx  Sign.Claudio Riccio e Michele figlio dei  sign.ri Vitale.

 

sono stati presenti alla manifestazione in quanto invitati ufficialmente dall' Associazione Dea sport onlus e  incaricati dalla stessa a conferire l' Attestato di Benemerenza al conduttore radiofonico e musicista di Capua Paolo Boruni (vedi foto), in merito al suo impegno di comunicazione nel sociale. Tra i presenti alla manifestazione si segnala la presenza del prof. Michele Giugliano membro dell'Associazione storica del Medio Volturno e della moglie prof.ssa Anna Juanita De Lellis, di Piedimonte Matese(Ce), entrambi godono da alcuni anni or sono del conferimento del Capo di Stato ( presidente della Repubblica Italiana )di Cavaliere dell’ Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Anche a loro l’ Ass. Dea sport onlus  ha affidato l'incarico di consegnare l' Attestato di Benemerenza a Nicola Barone di Capua(vedi foto ) distintosi in merito al suo impegno per la cultura e per la storia. Ancora tra i presenti da Caserta: la referente dell' associazione umanitaria "Save The Children" Linda Iannone insieme a Rosa Arbolino e del sindacato provinciale FABI Lella Piscitelli. Da Santa Maria Capua Vetere la prof.ssa Elena Spina, da Alife l'amica maestra musicista che ha accompagnato Agnese Ginocchio: Romilda Cuomo. Le foto  dell'intera manifestazione, compresi i premiati sono state realizzate da Andrea Pioltini. Tra i primi cittadini dei comuni limitrofi in testa, la presenza della giovane fascia tricolore di Pignataro Maggiore nonché  Consigliere Provinciale: Giorgio Magliocca, uno dei primi sindaci della Regione Campania per essersi attivato a confiscare i beni alla camorra ( per questo primato gli porgiamo i più vivi complimenti). La cantautrice della pace Agnese Ginocchio ha avuto proprio in questa occasione l’opportunità ed il piacere di conoscerlo attraverso un’ amichevole  scambio di idee in tema di Pace & c...

Un plauso particolare per l’organizzazione e la disponibilità va all' Associazione Dea sport onlus di Francesco Falco, organizzatrice dell' importante evento, per aver affrontato grazie alle emerite personalità del settore presenti, un tema alquanto delicato e difficile in questi tempi come quello della Legalità ed averlo poi associato al tema della Pace. Un grazie infine  infine per aver individuato personaggi che nel nostro territorio provinciale ( e oltre)  si sono distinti in merito all' impegno svolto con perseveranza, serietà , lungimiranza e rettitudine, professionalità e creatività, per la costruzione di un mondo più giusto, più umano, più solidale e più vero. Grazie al presidente Francesco Falco, alla disponibilità della giornalista Lucia Vagliviello e a tutta la Dea sport onlus.

Fra le persone destinatarie del titolo di benemerenza Agnese Ginocchio intende ricordare gli amici Pietro Ricciardi (vedi foto)

 direttore responsabile del sito di informazione di Pignataro Maggiore, premiato in merito al suo impegno per l'ambiente, la cultura e la Legalità  e   Franco Fierro ( vedi foto)

giornalista pubblicista direttore di Tele Capua, premiato  in merito al suo impegno per la cultura, la comunicazione e l'informazione.

A tutti i presenti, l’Associazione Acli Terra Campania per la Legalità presieduta da Gaetano Manna, e da Michele Zannini vedi foto ( presidente provinciale Acli Caserta) ha offerto prodotti coltivati su terreni confiscati alla camorra.

 

Fonte Redazione Pace. info/ line: www.agneseginocchio.it

 

 

 

 

AVERSA(Caserta) - Domenica 15 Ottobre 2006 i rappresentanti del Centro Simona Carratù hanno partecipato alla manifestazione organizzata dall’Associazione DEA SPORT ONLUS ( presidente Francesco Falco) di Bellona(Caserta) sulla tematica "Legalità è Pace", evento patrocinato da: Presidenza del Senato della Repubblica Italiana, Provincia di Caserta, Regione Campania, Città di Capua, Città di Bellona e Unicef. Alla manifestazione è stata premiata la cantautrice Agnese Ginocchio con attestato di benemerenza per l' impegno per la Pace. Premio che Agnese Ginocchio ha prontamente dedicato a tutti i genitori, volontari e disabili gravissimi del Carratù. Al coordinatore del Carratù Claudio Riccio è stato chiesto di consegnare l’attestato di benemerenza per la solidarietà a Paolo Borumi, impegnato come il Carratù nella lotta per la tutela dei diritti delle persone disabili. E’ il signor Vitale a spiegare: «La cantautrice per la pace Agnese Ginocchio ha invitato tutti noi, genitori e volontari del Carratù a non arrenderci, a continuare a manifestare dissenso contro le ingiustizie e l’indifferenza delle istituzioni. Noi del Carratù in questo momento drammatico per i nostri figli disabili ringraziamo quanti si stringono intorno a noi con solidarietà ed affetto sincero». Dopo una pausa, il signor Vitale prosegue: «Attendiamo dal Prefetto di Caserta Maria Elena Stasi giustizia. Attendiamo anche un intervento forte dal Ministro della Salute Livia Turco e dall’Assessore alla Sanità Regionale Angelo Montemarano. In un Paese democratico qualsiasi manager di Asl deve rendere conto a qualcuno del proprio operato».

(Fonte: Centro disabili Simona Carratù Aversa- Caserta)

 

 

 

 Comunicato stampa da Deasport onlus

Bellona Legalità è Pace Applausi per tutti gli oratori, ovazione per don Luigi Merola e  Silvana Fucito.

( Di Gilda Guerra )

 

Come da programma, si è svolto ieri sera, nell’aula Consiliare della Città di Bellona il Convegno “Legalità è Pace”. In una Sala colma in ogni ordine di posto, tutti gli oratori hanno dimostrato le loro capacità nell’esporre il tema concordato. Dopo i saluti ai convenuti da parte del dott. Giancarlo Della Cioppa, Sindaco della città, Sono iniziati gli interventi seguendo la scaletta prestabilita: la Dott.ssa Lucia Esposito - Assessore alla Legalità, Trasparenza ed Università provincia di Caserta, ha trattato: ”L’indifferenza ci rende complici?”. A seguire:  il Dott. Rosario De Julio – Consigliere della Suprema Corte di Cassazione – Roma, “Camorra ed Istituzioni”. La Dott.ssa Giuliana Ruggiero - Scienze del Servizio Sociale: “Le problematiche che allontanano dalla Legalità”; il Dott. Alessandro Di Nardo - Giudice di Pace in Cassino: “Meno omertà, più rispetto nelle Istituzioni”. Il Prof. Michele Spina - Docente Diritto Penale Militare Università Federico II – Napoli.  “I giovani si sentono abbandonati. Quali le garanzie?” Il Dott. Enrico Milani - Assessore alla Pubblica Istruzione ed al Lavoro provincia di Caserta, “Cultura più Legalità uguale Pace”; poi è stata la volta di Don Luigi Merola – Parroco anticamorra delle parrocchie di Forcella e Scampia di Napoli sul tema: “Difficoltà da superare in zone particolarmente a rischio”. Un intervento di dieci minuti interrotto per ben dieci volte da scoscianti applausi, stesso trattamento del pubblico per la Sig.ra Silvana Fucito “Donna Coraggio”, pres. Associazione anticamorra: “San Giovanni” - Napoli. “Trovare il coraggio per denunciare”. Infine, un intervento molto incisivo quello dell’On. Americo Porfidia - Membro Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati. “Debellare la cultura mafiosa si può. Si deve”. Il convegno è stato chiuso dalla testimonianza della Dott.ssa Emilia Narciso, responsabile provinciale dell’Unicef, che ha messo l’accento sulla violenza che subisce il mondo dell’infanzia. I presenti sono rimasti soddisfatti e convinti di poter affermare: “Io c’ero”. Tra i tanti presenti, in questp comunicato, citiamo: da Piedimonte Matese, Prof. Michele Giugliano presidente dell' Associazione storica del Medio Volturno e della moglie prof.ssa Anna Juanita De Lellis, entrambi hanno ricevuto il conferimento di cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana; incaricati dalla Organizzazione di premiare Nicola Barone da Capua; e da Caserta: la referente dell' associazione umanitaria "Save The Children" Linda Iannone  e Rosa Arbolino nonchè:  Lella Piscitelli  della segreteria provinciale sindacato FABI; prof. Michele Zannini, presidente provinciale ACLI; da Aversa : I rappresentanti del Centro disabili Simona Carratù (sigg. Vitale, Riccio e famiglie) incaricati dalla Dea Sport Onlus di premiare Boruni Paolo; da Alife l'amica maestra musicista che ha accompagnato Agnese Ginocchio: Romilda Cuomo; da S. Maria Capua Vetere la prof.ssa Elena Spina.

Le foto dell' intera manifestazione,  sono state realizzate da Andrea Pioltini (da Alife)..

 

 

" RICONOSCIMENTO per la PACE ad AGNESE GINOCCHIO

 lo dedica al Centro Carratù ".

 

 

Bellona(Ce) 26 ottobre 2006 -Una sintesi del curriculum di Agnese Ginocchio, ( letto dalla prof.ssa Antonietta Falco) cantautrice per la Pace, la Nonviolenza e la Legalità contro tutte le guerre e le mafie, ha preceduto la consegna del 'Premio di Benemerenza per la Pace' conferito all'artista casertana da Franco Falco presidente dell' Associazione Dea sport onlus di Bellona, nell'ambito dell' importante manifestazione: "Legalità è Pace" svoltasi domenica 15 ottobre presso sala consiliare del comune dedicata ai 54 martiri trucidati dai nazisti. Il Premio per la Pace è stato dedicato per  volontà della stessa Ginocchio agli Amici del  "Centro disabili Simona Carratù" di Aversa (Caserta) che lottano da tempo per i diritti dei loro figli disabili. L'evento, che ha visto la presenza di emerite personalità di spicco impegnate nell'ambito provinciale, regionale e nazionale, è stato patrocinato dalla Presidenza del Senato della Repubblica Italiana, Provincia di Caserta, Regione Campania, Città di Bellona, Città di Capua e UNICEF. A consegnare l 'Attestato Benemerenza per l'impegno di Pace ad Agnese, la Presidente provinciale del comitato Unicef Caserta dottoressa Emilia Narciso. Un importante riconoscimento per una delle più grandi sostenitrici dei valori umani e della Pace che da anni opera nel settore ( Salvatore Candalino)

 

Pubblicato sul giornale cartaceo della Provincia: “  il Quotidiano di Caserta”

 

_______________________________________________________________________________

Comunicato del 25 Ottobre 2006

 

Alla cantautrice della Pace Agnese Ginocchio il conferimento Premio Benemerenza con la seguente motivazione: "Un solo obiettivo:Pace"

Premio che dedica  al 'Centro disabili Simona Carratù di Aversa'

(Ce). Manifestazione  dell'Ass. Deasport onlus : 'Legalità è Pace' del 15 ottobre 2006 Bellona(Caserta) www.deasport.it ;

 

La manifestazione anticamorra che negli anni precedenti veniva chiamata 'Legalità e altro...', da quest'anno ha assunto una nuova denominazione. Appuntamento a Bellona, la Città dei 54 Martiri per la Pace e la Libertà, il 15 ottobre.

 

Donne per la Pace(Agnese Ginocchio) e Donne coraggio( Silvana Fucito) premiate Benemerite per la Pace e la Legalità

 

 

Bellona, la Città dei 54 Martiri per la Pace e la Libertà che lo scorso 7 ottobre 2006 ha rinnovato la memoria di dei cittadini che morirono nel 1943 per una feroce rappresaglia nazista, a distanza di una settimana vedrà realizzarsi ancora un altro evento che ha varcato i confini provinciali e regionali, assumendo la dimensione a carattere nazionale.
Si tratta della manifestazione “Legalità è Pace”, giunta alla sua sesta edizione, promossa da una benemerita associazione locale, la Deasport (presidente Francesco Falco), conosciuta in ambito nazionale per l'impegno sociale, sportivo, umanitario e solidale.
Lo slogan ideato dagli organizzatori, così recita: “Nella speranza di riuscire a convincere almeno una sola persona ad abbandonare l’omertà”.
L'importante manifestazione, che ha avuto il patrocinio della presidenza del senato della repubblica italiana, provincia di Caserta, Regione Campania, città di Bellona, città di Capua e Unicef, ha visto il conferimento di attestati di benemerenza a cittadini e associazioni che si sono distinti nella società e che sono stati di esempio per le azioni positive svolte a servizio della Pace e della legalità.
Scopo della manifestazione, che si è svolta il 15 ottobre 2006, è stato  quello di voler indicare e spronare l’opinione pubblica a partecipare alla vita attiva nella società, a prendere coscienza delle proprie responsabilità, capire il valore del sentirsi membri della cittadinanza e lavorare così per il bene comune e per la Pace, allontanando le azioni di illegalità, di violenza e di disordine.
La manifestazione anticamorra che negli anni precedenti veniva chiamata "Legalità e altro...", da quest'anno ha assunto una nuova denominazione e cioè "Legalità e Pace". E' stato infatti pensato di associare accanto al valore della Legalità, anche quello della Pace, non solo perchè i due valori camminano insieme e sono strettamente collegati fra se (senza Legalità non c'è Pace e viceversa), ma perchè proprio quest'anno la commissione della Deasport ha deliberato di proporre per il conferimento delle benemerenze fra i nominativi, anche alcune persone particolarmente distintesi per il loro impegno per la Pace.
Fra
queste la scelta e l'attenzione è ricaduta sul nome di un noto personaggio, ormai conosciuto in Italia per il suo costante impegno per la Pace (alias la sua musica d'impegno per la pace). Si tratta della cantautrice per la Pace Agnese Ginocchio, membro e rappresentante del movimento per la Pace, definita da molti la Joan Baez della Pace.
E' stata proprio la presenza di Agnese a spingere l'organizzazione a dare il titolo finale alla manifestazione di quest'anno, giunta alla sua sesta edizione.
La cantautrice, grata a Franco Falco presidente della Deasport e all' intera organizzazione per il conferimento ricevuto, ha augurato all'Associazione umanitaria onlus un proficuo cammino all'insegna della Pace e della Legalità, non dimenticando mai di sostenere chi è meno fortunato di noi in questo mondo.
Pace è Legalità si costruiscono sulle basi della giustizia, nel rispetto della democrazia, svolgendo azioni concrete di solidarietà, difendendo i diritti umani a partire dai diritti dell'infanzia, cercando di essere Voce che grida contro le ingiustizie, le guerre e i soprusi nel mondo e cercando di alleviare le sofferenze dell'umanità, a cominciare dai più poveri, soli, emarginati, malati ed indifesi. Avere dunque un occhio al vicino e uno al lontano, questo è lo spirito del vero costruttore della Pace, del seminatore di speranza e dell'infaticabile provocatore di nonviolenza.
In questo contesto Agnese ha elevato un particolare pensiero dedicando questo conferimento di benemerenza a quelle persone che dal basso e nel nascondimento si impegnano ogni giorno per la costruzione di Pace e Giustizia nel mondo, e, che inoltre si impegnano per la difesa dei diritti umani, in quanto diritti della Pace. Fra queste persone, Agnese ha fatto sapere tramite la giornalista Lucia Vagliviello, di volere dedicare questo premio in particolare, agli amici del Centro disabili Simona Carratù di Aversa(Ce), che da anni lottano per un diritto fondamentale: il diritto a vivere nel loro disagio una vita dignitosa. "Non è giusto lasciarli soli. Non devono sentirsi diversi o provare vergogna per il loro handicap, ma al contrario, devono sentirsi accettati e amati. Loro più di noi tutti ci insegnano una grande lezione di vita, quella di andare oltre le barriere e i limiti umani, lottando per un sogno di vita e di speranza. La loro dunque è una grande testimonianza di Pace. Ce ne vogliono di persone così nel mondo, ce ne vogliono perchè attraverso loro abbiamo la capacità di fermarci, di riflettere sulle nostre azione e di imparare il valore della solidarietà. Auguro agli amici del centro Carratù di Aversa di non desistere, di continuare la battaglia, affinchè il sole della speranza possa tornare a risplendere nei loro cuori".

Domenica 15 ottobre 2006, alle ore 19,00, nell’Aula Consiliare della Città di Bellona (Caserta), la manifestazione ha avuto inizio con la presenza di emerite personalità dei diversi settori della comunità provinciale e regionale, come: d. Luigi Merola prete anticamorra di Forcella; Rosario De Julio – Consigliere della Suprema Corte di Cassazione – Roma; Giuliana Ruggiero - Scienze del Servizio Sociale; Alessandro Di Nardo - Giudice di Pace in Cassino; Michele Spina - Docente Diritto Penale Militare Università Federico II – Napoli; Enrico Milani - Assessore alla Pubblica Istruzione ed al Lavoro provincia di Caserta; Lucia Esposito- Assessore alla Legalità, Trasparenza e all'Università provincia di Caserta; On. Americo Porfidia - Membro Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati; Silvana Fucito (altra premiata), presidente dell’Associazione Anticamorra “Donna Coraggio” di “San Giovanni” di Napoli ed Emilia Narciso, presidente del Comitato Provinciale di Caserta per l’UNICEF. E proprio la presidente del comitato Unicef provinciale Unicef Caserta dott. ssa Emilia Narciso, è stata l' incaricata dall'organizzazione, dopo che la prof.ssa Antonietta Falco ha letto una sintesi del curriculum di Agnese, a conferire il premio di Benemerenza  per la Pace alla cantautrice per la pace. Si ricorda che sempre in merito al suo costante impegno per la Pace, la cantautrice Agnese Ginocchio, ricevette qualche mese fa un altro importante riconoscimento ( medaglia oro e pergamena) che gli fu conferito dalla presidente del comitato regionale Unicef Campania e vice presidente comitato nazionale, la dott.ssa Margherita Dini Ciacci.  L’impegno costante della cantautrice per la Pace è stato notato ed apprezzato da molte istituzioni e autorità nazionali e provinciali, fra cui lo stesso vescovo di Caserta Mons. Raffaele Nogaro, il vescovo di Alife mons. Pietro Farina; il vescovo di Capua, mons. Bruno Schettino; il presidente della provincia di Caserta on. Sandro De Franciscis; Il presidente dell’Associazione culturale United Artist for Peace, promotore del festival internazionale per la Pace di Assisi, Sergio Onofri; il presidente dell’Associazione Dea Sport Onlus, Francesco Falco e la presidentessa dell’Unicef Campania Margherita Dini Ciacci; la dott.ssa Giovanna Tavani, dirigente scolastica  del 2° circolo didattico F. Giampaglia di Ercolano(Napoli), una delle prime scuole in Italia premiate, scuole per la Pace, dal presidente della repubblica italiana.


Redazione Pace :www.agneseginocchio.it

 

 

 

Bellona, 2006-09-30
di Franco Falco www.deasport.it

 

         "Legalità è Pace". Nominativi di coloro che hanno ricevuto la Benemerenza.

 

      ASSOCIAZIONE CULTURALE SOCIALE SPORTIVA UMANITARIA

               DEA SPORT ONLUS

                  Via Regina Elena, 28 - 81041 BELLONA (CE) I

              Telefax  0823-966794 -- Info: 3202850938-  3383161842

                    E-mail: deasportonlus@libero.it -- www.deasport.it

                                    c.c.p. 33785874 – P.I. 02974020618
          AFFILIATA: A.C.S.I. - C.O.N.I. Roma - Iscritta: F.I.H.S. Genova

   O.N.L.U.S. (Organizzazione   Non  Lucrativa  Utilità  Sociale)

                                         

 

 

Domenica 15 ottobre 2006, alle ore 19,00, nell’Aula Consiliare della Città di Bellona(Caserta), l’Associazione Dea Sport Onlus di Bellona organizza la sesta edizione di: “Legalità è Pace” (nella speranza di riuscire a convincere almeno una sola persona ad abbandonare l’omertà). Alla manifestazione hanno preso parte:
Dott.ssa Giuliana Ruggiero, Dott. Alessandro Di Nardo, Prof. Michele Spina, Don Luigi Merola, Dott. Enrico Milani, Dott.ssa Lucia Esposito e l’On. Americo Porfidia. Ci saranno due Testimonial d’eccezione: Silvana Fucito “Donna Coraggio”, presidente Associazione anticamorra: “San Giovanni” – Napoli e la
Dott.ssa Emilia
Narciso, Presidente Comitato Provinciale di Caserta per l’UNICEF.
Al termine sono stati conferiti Attestati di Benemerenza a cittadini ed associazioni meritevoli. La Commissione ha deciso di premiare: Barone Nicola, dipendente ASL, Capua; Bellofatto Raffaele, Direttore Poste S. Maria C.V.; Boruni Paolo, Fisioterapista in Capua; Cafaro Pasquale, presidente azienda agricola “Pascalotto” Bellona; Centore don Giuseppe, Poeta – scrittore, Capua; Chillemi prof. Rosolino, Preside, Capua; Ciminale Franco, Arbitro internazionale boxe, Capua; Della Cioppa dott. Giancarlo, Sindaco della Città di Bellona; Di Resta avv. Antimo, Vitulazio; Fierro Franco, Presidente ReteCapua, Capua; Frizzi Prof.ssa Annunziata, Pastorano; Fucito Silvana, Presidente associazione antocamorra: “San Giovanni”, Napoli; Fratelli Fusco Responsabili di FuturaFusco, Bellona; Ginocchio Agnese, Cantautrice per la Pace, Alife; Graziano Battista Antonio, Funzionario Comune di Bellona, residente in Vitulazio; La Marra prof. Fernando, Preside, Capua;
Natale Prof. Salvatore, Cultore della Musica, Napoli; Negro dott.ssa Ketty, Oculista, Bellona; Ricciardi Pietro, Responsabile sito www.comunedipignataro.it, Pignataro Maggiore; Romano Prof. Luigi, Sindaco di Vitulazio; Scuola Danza “Cheope” diretta dalla dott.ssa Amanda Vinciguerra, Bellona; Associazione “Insieme per l’Unità dei Popoli” di cui è Presidente il dott. Antonio Sabino, Pastorano. Sono stati  inoltre consegnati  attestati di partecipazione agli artisti che con le loro opere esposte durante la crociera della motonave MSC Musica, si sono contraddistinti: Nicola Badia, Michele Ciccarelli, Salvatore D’imperio, Rosa Guarino, Rosalba Leo, Andrea Olivieri e Pasquale Zito. Alla fine, c’è stato un buffet, curato dagli studenti Istituto Alberghiero Caserta, con i docenti Alessandro Scialdone, Maria Rosaria Chierchiello e Carla Prolisso e le alunne Roberta Aiello, Amato Fabiola, Rosa Anna Canzano, Imma Falco, Veronica Fusco, Sara La Monica, Stefania Memoli. Carmela Morella, Debora Quintavalle e Jessica Telese.

 

Website statistics (visite da Lunedi di Pasqua 28 Aprile 2005)***